RELAZIONI

RELAZIONE ANNO 2009

Domenica 06 Novembre 2011 12:06 amministratore
Stampa PDF

 

RELAZIONE ANNO 2009

Relazione di fine anno 2009,a cura delle sorelle della Saint Mary of Loreto Nursery – Primary School P.O.Box 27860300 ISIOLO – Kenya

 

Carissimi sponsor e amici delle Suore di Santa Maria di Loreto, desideriamo con vivo piacere e riconoscente affetto esprimervi il nostro grazie per il sostegno che ci offrite con generosità costante.

Pensiamo che questo gesto è il frutto prezioso dell'Amore che abita il vostro cuore e che si espande vicino e lontano fino a raggiungere l'Africa.

Noi qui stiamo ormai concludendo l'anno scolastico con risultati buoni da parte di tutti gli alunni, ci auguriamo che anche gli esami finali di novembre, specialmente quelli statali della classe ottava che per la prima volta concludono il curriculum, saranno più che soddisfacenti.

Possiamo dire che alunni ed insegnanti sono impegnati, gli uni nella crescita a tutti i livelli e gli altri nell'offrire occasioni sempre più pertinenti e ricche per raggiungere i livelli di maturità previsti per ogni classe.

Questa gioia la comunichiamo a voi che ci permettete di migliorare la nostra condizione e che ci aiutate a creare un futuro di giustizia e di pace.

Vivere questo scambio è celebrare insieme il Natale del Signore, nell'attesa e nella speranza di far sorgere sulla terra anche quest'anno la Sua Stella di Luce; essa porterà certamente stupore e gioia e ci darà il coraggio di continuare il nostro viaggio verso quel Bambino che è il Figlio dell'Altissimo.

Uniti a tutti voi nel dono di sé e nel ringraziamento vi auguriamo BUON NATALE e Felice Anno Nuovo!

Le sorelle che operano in Isiolo.

Isiolo, 16 novembre 2009

 

RELAZIONE ANNO 2008

Domenica 06 Novembre 2011 12:05 amministratore
Stampa PDF

 

RELAZIONE ANNO 2008

 

Relazione di Suor Maria Loreta Bartella – responsabile e direttrice della Scuola primaria di St. Mary of Loreto, Isiolo (Kenya).

Notizie aggiornate sulla St. Mary of Loreto Nursery – Primary School di Isiolo

Il nostro sorriso e la nostra gratitudine rallegrino il vostro anno nuovo.

Amici carissimi, i bambini di Isiolo Loreto Nursery e Primary School, augurano un nuovo anno ricco di serenità e di pace, doni che il Redentore concede in abbondanza a quanti si impegnano a promuovere il suo messaggio di amore in parole e con gesti concreti di gratuità cristiana. Durante il corso dell'anno scolastico ho ricevuto da voi molti scritti. E' bello ascoltarvi ed ancora più scoprire la vostra ammirabile capacità di credere che la goccia d'oro che offrite si trasforma in vita e in speranza di un avvenire più bello per tanti che ora osano a tendere la mano nella volontà di superare l' oscurità dell'ignoranza e della miseria.

Di questo, ancora una volta, di cuore vi ringraziamo e, come voi sempre chiedete, assicuriamo la nostra vicinanza con assidue preghiere. I bambini qui a scuola sono contenti ed entusiasti. La struttura si presenta graziosa, accogliente, pulita. Il tutto vuole aiutare questi piccoli ad amare e ad apprezzare il bello oltre che a sapere ad usare la struttura e ciò che essa offre con rispetto ed efficacia credendo che il tutto è dono dall'Alto.

Per noi, qui in Kenya, è terminato l'anno scolastico. I bambini hanno raccolto gioiosamente i frutti delle loro fatiche. Anche gli insegnanti sono soddisfatti: un anno pesante per l'accurata attenzione verso ogni bambino e per il serio insegnamento portato avanti con determinazione e costante preparazione.

Ora i bambini scolasticamente si stanno rilassando frequentando quotidianamente la "vacanza ricreativa" nelle nostre strutture usate come oratorio. Alcuni insegnanti si sono resi disponibili all'animazione coinvolgendo alcuni giovani della scuola secondaria. Esperienza molto costruttiva che non mancheranno di portare avanti durante ogni vacanza scolastica. All'oratorio i bambini continuano a crescere sani nella mente e nel cuore e sono felici anche perchè non manca loro un piatto caldo a mezzogiorno. Ho voluto sottolineare questo perchè, purtroppo, la maggioranza vive in condizioni miserabili, Isiolo non offre lavoro e chi trova lavoro riceve una ricompensa molto scarsa. Amici, vi sappiamo al nostro fianco. Le nostre energie si stanno trasformando in impegno e in volontà di costruire qualcosa di bello. Abbiamo tanti bravi giovani, nel passato da noi sostenuti, ora ben inseriti nel sociale . Sovente vengono a farci visita ... quanta gioiosa riconoscenza!!!

Sicuri che nell'insieme di tante energie si trasformano in vita nuova, procediamo gioiosamente sulla via dell'Amore.

A voi tutti UN SERENO ANNO NUOVO rallegrato dalla presenza di quanti beneficate.


Sr. Maria Loreta Bartella e sorelle missionarie

 

RELAZIONE ANNO 2007

Domenica 06 Novembre 2011 12:05 amministratore
Stampa PDF

RELAZIONE ANNO 2007

Relazione di Suor Maria Loreta Bartella – responsabile e direttrice della Scuola primaria di St. Mary of Loreto, Isiolo (Kenya).

Notizie aggiornate sulla St. Mary of Loreto Nursery – Primary School di Isiolo

Anno nuovo, vita nuova! Anche quest'anno la scuola è stata alimentata da 76 nuovi scolaretti provenienti dalla scuola materna gestita da noi suore in collaborazione di insegnanti laici.

Non c'è mai il problema di raggiungere un numero sufficiente, bensì il problema di ridurlo a numero chiuso. Le richieste esterne di ammissione sono sempre tante e insistenti. Molti genitori purtroppo volenti o meno sono obbligati ad accomodare i loro figli in altre scuole.

La scuola funziona bene. Attualmente accoglie 400 scolari dalla I alla VI (1 media) doppia sezione.

Gli insegnanti sono 18, tutti qualificati; sanno gestire il loro ruolo con competenza e nell'impegno a soddisfare le richieste della linea educativa desiderata e voluta dalle Suore di Santa Maria di Loreto a cui la scuola appartiene.

La II fase della scuola è completa. Il complesso si presenta accogliente, luminoso, sorridente. Sempre più i bambini poveri possono sentirsi a loro agio coperti nell'alimentazione e con grande possibilità di crescere in dignità, in sapienza e grazia.

La scuola offre un po' di spazio anche a bambini privati appartenenti a famiglie più agiate e anche di diverse confessioni religiose (musulmani-induisti-protestanti). Questa diversità è vissuta come un arricchimento:è bello sapersi reciprocamente accogliere, ascoltare e collaborare per una migliore crescita di queste vite nuove, riflesso di una futura società migliore. Procediamo con questo impegno ed ottimismo

Anche il salone multi-uso è pronto all'accoglienza di genitori, giovani ragazzi e bambini. Tutto per alimentare quei valori fondamentali che servono a ben canalizzare la vita per una gioiosa convivenza e per un procedere insieme illuminato e riscaldato da un discorso di verità ed amore.

Aule, salone e servizi esterni con appositi spogliatoi permetteranno l'avvio dell'oratorio feriale nei mesi di vacanza che dividono un trimestre da un altro. La finalità, oltre che dare continuità alla linea educativa della scuola, è offrire ai bambini poveri un piatto caldo all'ora del pranzo perché il cibo, in tempo di vacanza, è per loro di grande problema.

Ora si sta riordinando il tutto con un po' di giardinaggio e con la pavimentazione dell'entrata principale.

Nel 2008 si prevede la costruzione della cucina e l'organizzazione del campo giochi oltre che l'allestimento della sala computers, il suo funzionamento e l'assunzione di un insegnante specializzato per l'insegnamento nella scuola primaria. Ci sono anche altri sogni, ma si cerca di procedere cautamente per una sapiente promozione di strutture che abbiano significato e vera efficienza a beneficio dei locali in bisogno di lavoro e di un dignitoso stile di vita.

Ultimo e molto importante è il progetto della realizzazione di un altro pozzo alla scuola materna. La pompa dell'acqua installata nel pozzo della scuola elementare è accesa giorno e notte per alimentare anche la scuola materna collocata a circa 300 m. L'esistenza di un altro pozzo eviterebbe spese ingenti di elettricità e favorirebbe la realizzazione di piccoli progetti agricoli all'interno del nostro complesso che ha una superficie abbastanza grande e sufficiente allo scopo.

Dopo questi dettagli nasce l'obbligo di ringraziare tutti quelli che generosamente hanno collaborato alla realizzazione di questo prezioso e fruttuoso progetto.

E' un procedere insieme che non avrà fine perché le strutture ora richiedono un costante mantenimento per presentarsi fresche, gioiose e accoglienti.

Un sentito grazie a tutti ed una preghiera perché l'amore continui ad essere l'anello d'oro che ci tiene uniti e che dia gioia e vita a quanti guardano a noi con il cuore carico di speranza per una realtà migliore.